Casa bifamiliare, Malters

Situazione iniziale

Una nuova e lussuosa casa bifamiliare si trova a Malters LU. La generosa vista a sud, verso la montagna locale di Lucerna e le Alpi della Svizzera centrale, non è cosa di tutti i giorni. Né lo è l‘elegante rivestimento in pietra naturale che si annida in ogni angolo, in ogni sporgenza, persino negli intradossi. Un‘attenzione particolare meritano quindi le prestazioni dei costruttori di facciate e dei posatori di lastre, che hanno potuto contare sulla grande esperienza di Saint-Gobain Weber e dei suoi sistemi di facciata. Si tratta fondamentalmente di una casa generazionale, genitori qui, figlio là. Le aree comuni e private, l‘individualità e l‘interezza sono accuratamente bilanciate, le zone abitative sovrastanti sono collegate dal contatto visivo. L‘inserimento ottimale della sovrastruttura nella natura era importante sia per il progettista che per il committente, così come la durabilità del rivestimento della facciata. La scelta della pietra naturale per il rivestimento esterno era ovvia. Doveva essere una pietra dai toni caldi, che si armonizzasse con il massiccio del Pilatus di fronte e inserisse l‘insieme dell‘edificio nel paesaggio. La „Pietra Piasentina“ è ideale per questo compito. La pietra calcarea grigio-marrone italiana emana naturalezza ed eleganza con la sua struttura finemente venata. In Malters si alternano due tipi di lastre: formati più grandi, spazzolati, con una lunghezza fino a 70 cm e una larghezza di 30 cm (658 m2) e lastre più piccole, grezze, di varie dimensioni fino a un massimo di 60 x 15 cm (122 m2).

Implementazione 

È apparso subito chiaro agli appaltatori che l‘isolamento (compresa la prevenzione dei ponti termici), la costruzione delle facciate e la posa dei solai avevano il loro bel da fare. La complessa gestione dell‘involucro dell‘edificio e i numerosi dettagli di transizione e collegamento hanno posto gli specialisti di fronte a diverse sfide. Poiché molti di essi sono chiaramente visibili e contribuiscono in modo significativo al carattere del progetto, è stata richiesta la massima precisione, a partire dal taglio dei pannelli, alla suddivisione ponderata della superficie, fino all‘installazione con precisione millimetrica. Ciò è evidente, ad esempio, nei „giunti a carta di credito“, come vengono chiamati nel gergo del settore gli spazi d‘ombra di 2 mm non riempiti tra ogni singolo pannello. Altrettanto complicato è stato il lavoro sugli intradossi, dato che i pannelli più grandi utilizzati pesano 4,6 kg. I collegamenti con i telai di porte e finestre e con la zona dello zoccolo sono altri aspetti che aumentano il grado di difficoltà delle facciate oltre il livello abituale.

Il sistema sottostante 

Finora si è parlato soprattutto della parte visibile della facciata. Quello che c‘è sotto, però, è altrettanto decisivo per le sue prestazioni e la sua durata. Con il sistema per facciate compatte MARMOtherm Ceramo, l‘architetto e l‘impresa hanno optato per un prodotto perfezionato negli anni e collaudato più volte. „Conosciamo il sistema da molto tempo e sapevamo che poteva soddisfare gli elevati requisiti di Malters“, afferma Janine Stieme, contitolare dello studio Limacher Architekten AG. Con la facciata compatta, è stato possibile realizzare in modo ordinato i numerosi disassamenti e angoli. Il materiale isolante utilizzato è MW-Eco 034, un pannello in fibra di vetro con un valore lambda dichiarato compreso tra 0,034 e 0,035 W/mK. Oltre a garantire l‘isolamento termico, il pannello offre anche funzioni di isolamento acustico e di protezione antincendio preventiva (RF1). MW-Eco è composto per oltre l‘80% da vetro riciclato, è esso stesso riciclabile al 100% ed è prodotto con energia elettrica da fonte idroelettrica. In combinazione con il suo peso ridotto di soli 60 kg/m3, raggiunge valori ecologici eccellenti.

Conclusione 

L‘edificio residenziale di Malters è un buon esempio di applicazione complessa e insolita di un sistema di facciata senza dover ricorrere a soluzioni speciali. MARMOtherm, così come gli altri sistemi della gamma MARMORAN, sono soluzioni complete e ben studiate che si avvalgono esclusivamente di componenti standard. Il presupposto è una lavorazione professionale e accurata. Le imprese di costruzione di facciate e le imprese di posa dei pannelli hanno soddisfatto il requisito e talvolta hanno fatto in modo che questa casa sia all‘altezza del suo scopo e duri per le generazioni a venire.

In breve

OggettoCasa bifamiliare, Malters
Anno di costruzione2022
Area della facciata780 m2
Proprietario dell‘edificioPrivato
ArchitetturaLimacher Architekten AG, Malters
Costruttore di facciateHuwyler Studer AG, Lucerna
 
PiastrellistaKammermann GmbH, Lucerna
Sistemi utilizzatiMARMOtherm Ceramo
FotoBeni Basler, Aarau
AutoreAndreas Stettler

Download