weber.floor 470

Saint-Gobain Weber AG
Saint-Gobain Weber AG

Weber.floor 470 è una malta preconfezionata con legante a base di solfato di calcio, fluida e controllata in laboratorio con grano 0 - 4 mm.

Confezione

Prima dell'elaborazione

  • Impiegare solo in ambienti interni
  • In caso di risalita dell’umidità devono essere adottate delle misure di impermeabilizzazione adatte

Caratteristiche e vantaggi

  • Elevata resistenza alla flessione 
  • Bassa sollecitazione interna 
  • Sono possibili grandi dimensioni dei campi 
  • Adatta per il riscaldamento a pavimento 
  • A basso ritiro 

Note

  • Il pavimento grezzo deve essere pulito, i residui di calcestruzzo e di malta devono essere rimossi. Irregolarità maggiori devono essere livellate in via preliminare. Le tubazioni inclusi i fissaggio devono essere ad esempio livellate con isolante combinato weber.floor 4514. Su strato di allettamento: pretrattare il supporto con fondo ancorante weber.floor 4716 diluito nel rapporto 1:3 (concentrato:acqua). In tutte le costruzioni flottanti, posare uno strato di separazione. I nastri perimetrali devono arrivare dal supporto portante fino al bordo superiore del rivestimento e avere uno spessore minimo di 10 mm. 
  • Utilizzare solo tubi flessibili con diametro > 40 mm. Dopo la messa in opera, ripassare con una barra livellatrice per il livellamento. Riscaldamento dopo 7 giorni secondo il protocollo di riscaldamento weber.floor. In tutte le costruzioni flottanti, posare delle fasce perimetrali. Per lo spessore del massetto valgono le regole della SIA 251 per massetti flottanti a base di solfato di calcio. I nastri perimetrali devono avere uno spessore di almeno 10 mm. Tenere conto della geometria del locale per la disposizione dei giunti. Gli strati isolanti devono essere composti esclusivamente da materiali isolanti conformi alla SIA 251. Nel caso di un impiego combinato di lastra fonoassorbente e lastra termoisolante, la lastra fonoassorbente deve essere per principio realizzata come strato continuo; se si ha la scelta, come primo strato. Un’eccezione è la livellazione di tubazioni con lastre isolanti o con isolante combinato weber.floor 4514. Le lastre isolanti devono poggiare con l’intera superficie sul supporto e devono essere posate allineate con giunti accostati. Strati isolanti a più strati devono essere posati in modo che i giunti siano collocati in modo alternato. In tal caso devono essere presenti al massimo due strati composti da materiali fonoassorbenti. Lo strato superiore deve essere spinto sotto la pellicola del nastro perimetrale.